-

-
La creazione ed il riciclaggio del denaro-fantasma invisibile ai bilanci bancari

sabato 13 agosto 2011

MANOVRA: VENDOLA, ATTO DI GUERRA CONTRO L'ITALIA

MANOVRA: VENDOLA, ATTO DI GUERRA CONTRO L'ITALIA

MANOVRA: VENDOLA, ATTO DI GUERRA CONTRO L'ITALIA =

Roma, 13 ago. (Adnkronos) - La manovra approvata dal governo e'
"un atto di guerra contro l'Italia". Lo dice Nichi Vendola, presidente
di Sinistra ecologia liberta'. "Misure punitive per gli Enti locali
-aggiunge- devastante riduzione di servizi sociali e di diritti, un
colpo alla civilta' del lavoro. E nessuna scelta per la crescita e lo
sviluppo. Occorre -conclude Vendola- una reazione durissima".

(Red-Pol/Ct/Adnkronos)
13-AGO-11 09:47

NNNN

MANOVRA: FIOM BOLOGNA, E' MASSACRO SERVE MOBILITAZIONE

MANOVRA: FIOM BOLOGNA, E' MASSACRO SERVE MOBILITAZIONE
LE NORME SULLA CONTRATTAZIONE SONO VENDETTA DI SACCONI
(ANSA) - BOLOGNA, 13 AGO - La manovra varata dal Governo e'
un ''massacro per lavoratori e pensionati''. Cosi' Bruno
Papignani, segretario Fiom Bologna, secondo cui ''il Governo si
fa scudo della posizione della Bce e sfrutta il contesto di
crisi, dovuto ad un sistema tutto orientato alla finanza, per
colpire diritti e normative contrattuali che produrranno solo un
aggravamento della situazione, recessione, confusione e
malessere sociale''.
Per Papignani quanto ''e' previsto in materia di
contrattazione e' solo una vendetta del ministro Sacconi
(Confindustria sara' compiacente) nei confronti di quanti hanno
reagito in questi mesi all'indegno comportamento del Governo''.
Per il segretario Fiom bisogna ''reagire subito e utilizzare
il mese di agosto per preparare la mobilitazione a partire dai
primi giorni di settembre''. Papignani ha aggiunto di augurarsi
che ''il sindacato esca dal silenzio o da valutazioni
sofisticate e si decida a dire cosa fare. In ogni caso la Fiom
deve decidere in tempi brevi un piano di mobilitazione
articolata e generale''. (ANSA).

BNT
13-AGO-11 17:16 NNNN

CGIL, DIFENDERE PAESE DA ATTACCO SENZA PRECEDENTI

MANOVRA: FP CGIL, DIFENDERE PAESE DA ATTACCO SENZA PRECEDENTI =
AI CITTADINI NON PIU' GARANTITI SERVIZI

Roma, 13 ago. (Adnkronos) - ''Degli oltre dodici interventi
economico-finanziari che il governo ha assunto dall'inizio della
legislatura, quello di ieri e' il piu' iniquo, il piu' cattivo. Con
l'ultima sequela di tagli al sistema delle autonomie il welfare locale
cessera' di esistere''. Lo afferma in una nota Rossana Dettori
segretaria generale Fp Cgil. ''La reazione della Cgil - annuncia
Dettori - sara' generale: il paese, il lavoro pubblico, il sistema dei
diritti di cittadinanza vanno difesi da quest'attacco senza
precedenti''.

''Ai cittadini - prosegue - non potranno piu' essere garantiti i
servizi, dall'assistenza agli anziani e ai disabili alle scuole
all'infanzia, dall'igiene ambientale ai servizi sociali, sara'
impossibile per comuni e regioni continuare a garantire l'erogazione
di prestazioni sociali cosi' importanti. E a pagare saranno ancora i
cittadini, le lavoratrici e i lavoratori di quei servizi''.

Inoltre ''affermare che la sanita' non e' stata colpita e'
ipocrita, falso: l'anticipazione dei costi standard unita alle
riduzioni del fondo sanitario nazionale e ai piani di rientro rendera'
impossibile garantire i livelli essenziali di assistenza ai cittadini.
E tutto cio' a fronte di un aumento generalizzato delle tassazioni
locali e dell'introduzione di odiosi ticket''.(segue)

(Sec/Ct/Adnkronos)
13-AGO-11 12:20

NNNN
MANOVRA: FP CGIL, DIFENDERE PAESE DA ATTACCO SENZA PRECEDENTI (2) =

(Adnkronos) - Nel sottolineare poi che la manovra ''interviene
strumentalmente anche su temi non squisitamente economici, ma
politici: l'erga omnes sulle deroghe aziendali ai contratti nazionali,
ad esempio, non produrra' - afferma Dettori - certo risparmi, utili,
ma solo conflitti e divisioni tra i lavoratori e tra le parti sociali.
Tutto cio' solo per indebolire i diritti del lavoro, la loro
rappresentanza''.

''L'idea, infine, di legare la tredicesima mensilita' dei
lavoratori pubblici al raggiungimento degli obiettivi dei dirigenti e'
semplicemente pazzesca, irragionevole e lesiva degli articoli 3 e 36
della Costituzione, perche' fa pagare al lavoratore gli eventuali
errori del proprio dirigente, ossia colui che e' tenuto, anche per via
gerarchica, ad assicurare il buon andamento dell'amministrazione. E
mentre si sequestra il trattamento di fine rapporto per i lavoratori
pubblici - conclude - si lasciano indisturbati i grandi evasori, le
grandi rendite, i grandi patrimoni. Una scelta vergognosa''.

(Sec/Ct/Adnkronos)
13-AGO-11 12:26

NNNN

MANOVRA: FLC CGIL, RISPOSTE DURISSIME FINO A SCIOPERO GENERALE

MANOVRA: FLC CGIL, RISPOSTE DURISSIME FINO A SCIOPERO GENERALE =
(AGI) - Roma, 13 ago. - "Occorre immediatamente reagire contro
una manovra finanziaria che colpisce solo i lavoratori e i
pensionati ed invece non chiede nulla ai ceti piu' ricchi. Con
le norme di Sacconi su contratti e art.18 si cancellano anni di
conquiste di civilta' nel lavoro". Lo sottolinea Mimmo
Pantaleo, segretario Flc Cgil. "Nel pubblico impiego - attacca
Pantaleo - dopo il blocco dei contratti e degli stipendi con la
manovra adesso si congelano per due anni le liquidazioni e si
minaccia di non pagare le tredicesime. Tra i provvedimenti
ingiusti sulle pensioni si estende anche alla scuola la
finestra di uscita per i pensionamenti che significhera' 12
mesi in piu' di lavoro. I tagli pesantissimi su Regioni ed enti
locali avranno effetti disastrosi sul sistema d'istruzione gia'
devastato dai tagli epocali del duo Gelmini-Tremonti. Per non
parlare del ricatto ignobile tra immissioni in ruolo nella
scuola e riduzione dei salari per i precari stabilizzati che
alla luce della manovra risulta ancora piu' inaccettabile. Ora
basta. La crisi devono pagarla chi ha accumulato in questi anni
enormi ricchezze, rendendo questo Paesi tra i i piu' disuguali
d'Europa. Metteremo in campo risposte di lotta durissime fino
alla richiesta dello sciopero generale per cacciare un Governo
moralmente impresentabile che scarica tutte le proprie
responsabilita' sui ceti popolari, non mette in campo misure a
sostegno della crescita e approfitta della crisi per colpire
duramente la dignita' e i diritti dei lavoratori pubblici e
privati. Il 22 ottobre - ricorda Pantaleo - Flc-Cgil e Fp-Cgil
hanno gia' promosso una grandissima Manifestazione Nazionale e
sara' quello un momento importante della mobilitazione che
coinvolgera' studenti, movimenti e tutti coloro che sognano una
Italia piu' giusta e piu' libera". (AGI)
Red/Pgi
131308 AGO 11

NNNN

MANOVRA: FLC-CGIL, ORA BASTA! SERVE LOTTA DURISSIMA BISOGNA REAGIRE, GIA' PROGRAMMATA MANIFESTAZIONE PER 22 OTTOBRE

MANOVRA: FLC-CGIL, ORA BASTA! SERVE LOTTA DURISSIMA
BISOGNA REAGIRE, GIA' PROGRAMMATA MANIFESTAZIONE PER 22 OTTOBRE
(ANSA) - ROMA, 13 AGO - ''Occorre immediatamente reagire
contro una manovra finanziaria che colpisce solo i lavoratori e
i pensionati ed invece non chiede nulla ai ceti più ricchi''. Lo
afferma Mimmo Pantaleo, segretario generale della Flc-Cgil, in
relazione alla manovra varata ieri dal governo.
Secondo il sindacalista, ''con le norme di Sacconi su
contratti e art.18 si cancellano anni di conquiste di civilt…
nel lavoro. Nel pubblico impiego dopo il blocco dei contratti e
degli stipendi con la manovra adesso si congelano per due anni
le liquidazioni e si minaccia di non pagare le tredicesime. Tra
i provvedimenti ingiusti sulle pensioni si estende anche alla
scuola la finestra di uscita per i pensionamenti che
significher… 12 mesi in più di lavoro. I tagli pesantissimi su
Regioni ed enti locali avranno effetti disastrosi sul sistema
d'istruzione già devastato dai tagli epocali del duo
Gelmini-Tremonti. Per non parlare del ricatto ignobile tra
immissioni in ruolo nella scuola e riduzione dei salari per i
precari stabilizzati che alla luce della manovra risulta ancora
più inaccettabile''.
''Ora basta! La crisi - prosegue Pantaleo - devono pagarla
coloro che hanno accumulato in questi anni enormi ricchezze,
rendendo questo Paesi tra i i più disuguali d'Europa. Metteremo
in campo risposte di lotta durissime fino alla richiesta dello
sciopero generale per cacciare un Governo moralmente
impresentabile che scarica tutte le proprie responsabilità sui
ceti popolari, non mette in campo misure a sostegno della
crescita e approfitta della crisi per colpire duramente la
dignità e i diritti dei lavoratori pubblici e privati. Il 22
Ottobre Flc-Cgil e Fp-Cgil hanno già promosso una grandissima
Manifestazione Nazionale e sarà quello un momento importante
della mobilitazione che coinvolgerà studenti, movimenti e tutti
coloro che sognano una Italia più giusta e più libera''.

MAS
13-AGO-11 13:14 NNNN