-

-
La creazione ed il riciclaggio del denaro-fantasma invisibile ai bilanci bancari

venerdì 10 febbraio 2012

Guerra valutaria: i veri obiettivi dell'embargo all'Iran

Guerra Valutaria: Quali sono i veri obiettivi dell’embargo petrolifero dell’UE contro l’Iran?

Mahdi Darius Nazemroaya Strategic Culture Foundation 31.01.2012
Contro chi è in realtà volto, il cosiddetto “embargo petrolifero contro l’Iran” dell’Unione europea? Si tratta di una importante questione geo-strategica. Oltre a rifiutare le nuove misure dell’UE contro l’Iran come controproducenti, Teheran ha messo in guardia gli Stati membri dell’Unione Europea che l’embargo petrolifero contro l’Iran danneggerà loro e le loro economie, molto più che l’Iran. Teheran ha così avvertito i leader dei paesi dell’Unione europea che le nuove sanzioni sono stolte e contrarie ai loro interessi nazionali e di blocco, ma ciò è corretto? Alla fine, chi beneficerà della catena di eventi che vengono messi in moto?

Atene, guerriglia davanti al Parlamento


LA CRISI DEL DEBITO

Atene, guerriglia davanti al Parlamento
Merkel: « Con default rischi incalcolabili»

Centinaia incappucciati attaccano la polizia con lancio di molotov e mattoni. Si dimettono i ministri dell'estrema destra

Il presidente della Commissione Europea, Josè Manuel BarrosoIl presidente della Commissione Europea, Josè Manuel Barroso
MILANO - Allarme black bloc e altissima tensione alla manifestazione di Atene contro le nuove misure di austerità, un corteo al quale prendono parte migliaia di cittadini greci . In piazza Syntagma, davanti alla sede del Parlamento, centinaia di dimostranti incapucciati o con il volto nascosto da caschi da motociclista, sono usciti dal corteo e hanno attaccato la polizia con molotov, pietre e mattoni.

Servizio Pubblico - L'uscita di sicurezza

Siamo davvero al fascismo finanziario? Per Giulio Tremonti, non era mai successo nella storia che la finanza si ponesse, come una divinità, sopra a tutto e tutti, cancellando il ruolo delle nazioni e della politica. Siamo al "si salvi chi può", o esiste un'uscita di sicurezza? Basterà, come suggerisce Tremonti, "mettere la ragione al posto dello spread, l'uomo al posto del lupo"? E cosa c'è dietro questa negazione del mercato e delle sue regole?

"L'uscita di sicurezza" è il titolo della tredicesima puntata di Servizio Pubblico, andata in onda giovedì 9 febbraio 2012.

Ospiti di Michele Santoro: l'ex ministro dell'Economia e delle Finanze Giulio Tremonti, il presidente di Rcs Libri Paolo Mieli, Luca Casarini, storico leader dei no global italiani, Emanuele Ferragina, ricercatore di Oxford. 

In esclusiva, in anteprima tv per l'Italia, il documentario premio Oscar Inside Job di Charles Ferguson: un racconto della crisi finanziaria che, a partire dal 2008, continua a perseguitarci attraverso il debito europeo e l'instabilità finanziaria globale.

web: http://www.serviziopubblico.it
facebook: http://www.facebook.com/servpubblico
twitter: http://twitter.com/serv_pubblico