-

-
La creazione ed il riciclaggio del denaro-fantasma invisibile ai bilanci bancari

lunedì 1 ottobre 2012

Signoraggio: Paolini ne parla dal 2004...

PAOLINI: ' SIGNORAGGIO ' = TRUFFA
FAZIO, paraculo o truffatore ?
http://www.gabrielepaolini.com/html/modules.php?name=Content&pa=showpage&pid=193


Cari navigatori , chi di voi conosce la parola ' SIGNORAGGIO ' ? Andiamo a scoprirla insieme. Leggo da " L'Enciclopedia " ( La Biblioteca di Repubblica - Volume N° 18 ). ' SIGNORAGGIO ' = Insieme delle risorse ottenute da chi emette moneta, in virtù del proprio potere di emissione. In un regime monetario metallico quale quello vigente in Occidente fino all'inizio del sec. XX, il S. deriva storicamente dall'inclusione dei costi di coniazione nelle ragioni di scambio tra metallo coniato e metallo non coniato: tale ragione di scambio è magiore dell'unità - il metallo coniato comanda cioè un S. - in quanto chi emettte moneta deve recuperare i costi di coniazione. Con il graduale rafforzarsi dell'autorità centrale dello stato si instaura il monopolio statuale della coniazione e si attribuisce alla moneta legalmente certificata potere liberatorio nei confronti dei rapporti di debito, in primis del debito fiscale; il S. viene così ad includere anche un vero e proprio profitto di monopolio.
Il passaggio al corso forzoso della moneta durante questo secolo implica che la carta moneta non rappresenta più una passività redimibile in risorse reali nei confronti dello stato: quest'ultimo può cioè acquisire risorse reali emettendo un debito irredimibile ( la moneta ) a fronte del quale non contrae alcuna obbligazione di pagamento per interessi. Il S. si configura come una vera e propria fonte di entrate che lo stato trae dall'emissione di moneta. Nell'uso corrente la nozione di S. viene talvolta estesa a comprendere l'insieme delle risorse che lo stato trae dal suo potere di creare l'inflazione espandendo l'offerta di moneta, indipendentemente dallo strumento finanziario con cui esse vengono esatte ( a firma Alessandra Chirco ) . Per chi vuole avere maggiori informazioni segnalo i seguenti siti internet:
http://saba.fateback.com/signoraggio.html http://saba.fateback.com/bibliografia.html http://saba.fateback.com/ Per ulteriori informazioni rivolgetevi direttamente al Signor Marco Saba ( 340 - 5006545 )








by GABRIELE PAOLINI
Copyright © byIl sito ufficiale di Gabriele Paolini, il profeta del condomTutti i diritti riservati.
Pubblicato su: 2004-11-19

Francoforte: scoperto enorme buco nero alla BCE. di Marco Saba

Fonte: http://pas-fermiamolebanche.blogspot.it/2012/09/francoforte-scoperto-enorme-buco-nero.html

Il buco nero della BCE inghiottirà l'Europa

di Marco Saba
Voglio cominciare questo articolo ricordando e ringraziando genericamente quanti si stanno adoperando per informare – soprattutto su internet - la popolazione italiana di quello che realmente sta succedendo dietro le quinte. La lista sarebbe lunga e potrei dimenticare qualche nome, consiglio pertanto di mettere in un motore di ricerca le parole: “sovranità monetaria”, “uscire dall'euro”, “biglietti di stato a corso legale”, “signoraggio privato”, “separazione delle banche”, “divorzio bankitalia tesoro”, “emissione falso passivo”, “reddito di cittadinanza”, “reddito minimo garantito”, “truffa dell'euro”, “Aldo Moro 500 lire”, e simili. Avverto che, poiché si tratta di argomenti scottanti sotto il tiro degli spin-doctor (1), evitate di dar credito a quanti si firmano con nomi falsi e pseudonimi: è tutta gente con la coscienza sporca. Fatta questa premessa importante che permette ad ognuno di farsi una propria opinione confrontando gli interventi in rete, voglio tornare su quello che è il punto importante che non viene mai sufficientemente messo nella dovuta luce, nemmeno nelle recenti esternazioni di Berlusconi (2). Anche se Cossiga ne illustra il contesto nel libro pubblicato postumo (3).
LA BANCA CENTRALE EUROPEA CREA UN ENORME - E FALSO - BUCO DI BILANCIO, CON LA COMPLICITA' POLITICA DELLA COMMISSIONE EUROPEA. QUESTO BUCO INGHIOTTIRA' L'EUROPA.
Ma andiamo per ordine. Per consuetudine storica dei banchieri falsari, quando essi creano moneta dal nulla la postano come passività nel bilancio al valore facciale. Una banconota da 500 euro crea una passività equivalente a 500 euro. Questa passività è falsa perché alla banca l'emissione di moneta costa NULLA. Ma come, e le tipografie come le pagano ? Gli fanno stampare qualche banconota in più e gliela lasciano. Per far quadrare i conti, poi, compensano il falso passivo con un attivo equivalente: in questo modo qualsiasi alunno di ragioneria capisce che la banca – col falso passivo – evade una cifra equivalente al medesimo da sommare alll'attivo dichiarato. Il bilancio formalmente va a zero e le banche non pagano tasse.