-

-
La creazione ed il riciclaggio del denaro-fantasma invisibile ai bilanci bancari

martedì 16 aprile 2013

Monia Benini: conoscere i poteri forti

Mps: la Finanza a Bankitalia a Roma. Sequestrati 1,8 miliardi


16/04/2013 09:45

Mps: la Finanza a Bankitalia a Roma. Sequestrati 1,8 miliardi a Nomura

Ipotizzati dalla Procura i reati di truffa e usura


MPS-C_WEB
Il nucleo valutario della Guardia di Finanza e i pm senesi che indagano su banca Mps sono da questa mattina nella sede centrale della Banca d'Italia a Roma. Si tratterebbe di un’"operazione tecnica" in collaborazione i vertici di via Nazionale. Palazzo Koch sarebbe estraneo al filone investigativo. Intanto, su disposizione della Procura di Siena, il nucleo speciale di polizia valutaria della Guardia di Finanza sta effettuando a Siena, Roma, Milano, Bologna e Catanzaro un sequestro preventivo emesso d'urgenza nei confronti di Banca Nomura International per complessivi 1,8 miliardi di euro, di cui 88 milioni costituiti da commissioni occulte percepite da Nomura, e 1,7 miliardi di euro depositati da Mps in favore di Nomura a titolo di garanzia sul finanziamento ricevuto da quest'ultima. Il sequestro è stato disposto "a fini impeditivi e a fini di confisca per equivalente in relazione al reato di usura aggravata e di truffa aggravata commessa ai danni del Monte dei Paschi di Siena. I fatti oggetto di indagini - si legge in una nota della procura della Repubblica firmata dal procuratore Tito Salerno - sono relativi alla ristrutturazione del veicolo Alexandria detenuto da Banca Mps e alla connessa operazione di finanziamento da parte di Nomura a favore della stessa Banca Mps per l'acquisto di Btp dello Stato italiano per un importo di 3,05 miliardi di euro". In relazione a Mussari, Vigni e Baldassarri e ai dirigenti protempore di Nomura, Sadeq Syeed e Raffaele Ricci, precisa la nota, "sono altresì indagati per ostacolo aggravato all'esercizio delle funzioni delle pubbliche autorità di vigilanza, infedeltà patrimoniale aggravata e false comunicazioni sociali aggravate in concorso tra di loro". Oltre agli 1,8 miliardi a carico di banca Nomura la Gdf ha sottoposto a sequestro preventivo anche 2,3 milioni di euro a carico dell'ex presidente di banca Mps Giuseppe Mussari, 9,9 milioni di euro a carico dell'ex dg di Banca Mps, Antonio Vigni, 2,2 milioni di euro a Gianluca Baldassarri, ex capo Area Finanza di Bmps.Sequestrati anche tutti i contratti in essere tra Bmps e Nomura relativi alla cosiddetta operazione Alexandria. 

Udine: arrestato Di Bernardo, direttore della Banca


Udine: arrestato Di Bernardo, direttore della Banca di Cividale

di bernardo
L’ex direttore generale della Banca di Cividale, Luciano Di Bernardo, e’ stato arrestato a Udine dalla Guardia di finanza. L’arresto, con concessione degli arresti domiciliari, e’ stato disposto dal gip nell’ambito di un’inchiesta della Procura che contesta al manager condotte relative al reato di estorsione. Le indagini traggono origine dalle dichiarazioni di alcuni imprenditori che avevano raccontato che, con ripetute minacce di revocare (o per concedere) affidamenti, mutui e prestiti, uno dei massimi esponenti dell’istituto bancario friulano, dal 2004 al 2008, era riuscito a farsi consegnare denaro per piu’ di un milione di euro. Inoltre, tramite una finanziaria di cui e’ stato socio-amministratore avrebbe costretto altre persone a farsi cedere gratuitamente alcuni immobili nel comprensorio di Lignano Sabbiadoro

AURITI: L'USURA BANCARIA UCCIDE