-

-
La creazione ed il riciclaggio del denaro-fantasma invisibile ai bilanci bancari

domenica 10 novembre 2013

BPM: il 7% del capitale in mani anonime in Lussemburgo...

MINCIONE CHI? OLTRE IL 7 PER CENTO DELLA BPM È NELLA MANI DI UNA FINANZIARIA LUSSEMBURGHESE CHE FA CAPO A SOCIETÀ OFF SHORE E NESSUNO SA CHI SIANO I VERI PROPRIETARI

Chi sono le persone con responsabilità apicali della BPM ora e prima che hanno trattato con Mincione, misterioso golden boy della City londinese? Piero Montani e Andrea Bonomi lo conoscono, hanno controllato i moduli, hanno investigato? Ah saperlo....

Lannutti: I banchieri sono gangster

Libro-denuncia di Elio Lannutti. I banchieri sono gangster: noi crocifissi per colpa loro

Elio Lannutti è giornalista e presidente dal 1987 dell'Adusbef, associazione indipendente dei consumatori. Ex senatore dell'Italia dei Valori.

Elio Lannutti è giornalista e presidente dal 1987 dell’Adusbef, associazione indipendente dei consumatori. Ex senatore dell’Italia dei Valori.
Nel libro Cleptocrazia lei sostiene la tesi che la crisi finanziario – economica scoppiata nel 2007 ha un colpevole: una cupola paramafiosa che si sarebbe arricchita ai danni di imprese e famiglie. Che prove ha?
Proprio in questi giorni il Wall Street Journal ha pubblicato i verbali riservati di una riunione al Fondo Monetario Internazionale del 9 maggio 2010. Doveva servire a  deliberare aiuti finanziari alla Grecia. In quell’occasione molti Stati non volevano quel piano, perché era un cappio al collo al popolo greco. Ma poi in maggioranza votarono a favore soprattutto Stati Uniti e Stati europei, tra cui Francia e Germania. Lo sa perché votarono a favore?
No!.
Votarono perché le banche francesi e tedesche erano piene di titoli di Stato greci per un valore di 78,8 miliardi di euro. Quel salvataggio non serviva alla Grecia, ma come ho descritto in questo libro e nel precedente Bankster,volevano salvare l’interesse delle banche e l’egemonia franco – tedesca sull’Europa. Io, tra l’altro, descrivo un altro aspetto inquietante: il fatto che la Grecia, sottoposta a questo piano insostenibile di salvataggio, ha visto l’economia contrarsi del 27%, la disoccupazione salire al 57%, la popolazione ridotta allo stremo. Allora la Merkel e Sarkozy (ex presidente della Repubblica francese, n. d. r.) imposero alla Grecia di acquistare armi franco-tedesche.

POTERI MARCI: MEDIOBANCA


http://www.dagospia.com/rubrica-3/politica/1-poteri-marci-mediobanca-protagonista-con-nagel-del-declino-di-totuccio-ligresti-continua-a-66138.htm

1. POTERI MARCI! MEDIOBANCA, PROTAGONISTA CON NAGEL DEL DECLINO DI TOTUCCIO LIGRESTI, CONTINUA A FARE BUSINESS (IN FRANCIA) CON LA FAMIGLIA CHE HA ROVINATO PER SEMPRE L’IMMAGINE DELLA MINISTRA CANCELLIERI: LA SOCIETÀ CON ANTONINO LIGRESTI - 2. AGLI OCCHI DI PARIGI L’ALITALIA NON HA NESSUNA SPERANZA DI ESSERE UN OPERATORE GLOBALE IN GRADO DI SFIDARE LE GRANDI COMPAGNIE E DEVE ARRENDERSI AL DESTINO DI UNA COMPAGNIA LOW COST DOVE I COMPETITOR SONO RYANAIR, EASYJET, AIRBERLIN - 3. L’INDEBITATISSIMA FINMECCANICA VERRA’ SPACCHETTATA IN DUE? LE MIRE DI BONO E GIORDO - A FINE ANNO PANSA CEDE LA QUOTA DI ANSALDO ENERGIA AI COREANI DI DOOSAN - 4. MARINO TIRA FUORI LE PALLE D’ACCIAIO E SI ATTACCA ALL’ATAC PER RIMETTERE IN DISCUSSIONE LE GESTIONI DEI SUOI PREDECESSORI A COMINCIARE DA QUELLA DI VELTRONI -