-

-
La creazione ed il riciclaggio del denaro-fantasma invisibile ai bilanci bancari

mercoledì 13 novembre 2013

La "NATO economica": un attacco alla democrazia

La "NATO economica": un attacco alla democrazia
di George Monbiot - 10/11/2013
Fonte: megachip 
     
Bruxelles tace su un trattato che consentirebbe alle rapaci multinazionali di sovvertire le nostre leggi, i nostri diritti e la sovranità nazionale [The Guardian]
      
 
Vi ricordate di quel referendum sulla creazione di un mercato unico con gli Stati Uniti? Sapete, quello in cui ci è stato chiesto se le multinazionali dovrebbero avere il potere di annullare le nostre leggi?

Benetazzo: i bancari ? Sostituiti da software online

QUEI POVERI BANCARI ..::.. postato il 07/11/2013
http://www.eugeniobenetazzo.com/rivoluzione-bancaria-in-corso.htm


Ho ricevuto centinaia di richieste di delucidazioni ed approfondimento dopo la stesura del precedente redazionale con il quale si analizzava lo scenario bancario italiano tanto sul piano patrimoniale che su quello strategico. La maggior parte delle richieste e preoccupazioni mi sono state avanzate proprio dal personale dipendente di banca, sia da chi pur lavorando allo sportello di filiale non era a conoscenza dello stato di salute del proprio datore di lavoro e sia da chi aveva investito negli ultimi anni parte della propria liquidazione in titoli azionari della banca presso cui lavora (con perdite che ormai sfioravano il 60%). La preoccupazione maggiore è stata formulata proprio in relazione alle aspettative occupazionali che attendono chi è oggi impiegato all'interno di qualche istituto di credito a fronte del processo di riformulazione di tutto il core business strategico per i prossimi anni. Pur avendo frequenti interazioni durante la settimana con il personale bancario operativo presso più banche italiane, sono rimasto colpito da come la maggior parte di loro sia completamente impreparata, anche sul fronte psicologico, ad affrontare quello che verrà implementato dal sistema bancario, non solo italiano, nei prossimi anni.

Italiano impoverito: un esercito pronto all'insorgenza

Kapò di Equitalia minaccia il suicidio

Lavoratore Equitalia minaccia il suicidio: 

«Stanco degli insulti della gente»

Lavoratore di Equitalia minaccia il suicidio: «Stanco degli insulti della gente»
"Dramma Equitalia" anche per chi è un semplice dipendente. Un uomo di 38 anni ha minacciato di uccidersi nell'appartamento dove vive con la madre, a Milano, poichè depresso e «stanco di lavorare per Equitalia» a causa dei «continui insulti della gente», ha spiegato la polizia.

A chiamare gli agenti ieri sera è stata sua madre, di 77 anni, alla quale aveva detto di voler farla finita dopo averla cacciata dall'abitazione in via Verga 18. Secondo quanto riferito dalla polizia, l'uomo era molto ubriaco e insoddisfatto per via del proprio lavoro. È stato poi accompagnato all'ospedale Fatebenefratelli, dove i medici hanno riscontrato un abuso di alcool.

IL FOGLIO, GUARINO: dal 1997, tutti gli EURO sono FALSI


Un golpe di nome euro

Se la moneta unica fosse tecnicamente un “colpo di stato” contro paesi membri e cittadini? Per non cadere dal pero, saggio (a puntate) del giurista Guarino

Da oggi, e per i prossimi due giorni, pubblicheremo a puntate un saggio di Giuseppe Guarino, già ordinario di Diritto pubblico alla Sapienza di Roma, già ministro delle Finanze (1987) e dell’Industria (1992-’93). La tesi del professore è che all’origine della moneta unica si sia realizzato un “colpo di stato”, attraverso un preciso regolamento comunitario, il numero 1466/97. Approfittando della fortissima volontà dei governi del tempo di superare a tutti i costi “l’esame” – sul fronte dei conti pubblici, per esempio –  necessario a entrare nella nuova area valutaria, la Commissione fece approvare infatti un regolamento che avrebbe vincolato in maniera decisa le leve della politica economica fino ad allora in mano agli stati membri. 

Divisione della ricchezza tra banchieri anonimi e popoli

UE: l'Anonima Banchieri denunciata in parlamento

APPELLO A GRILLO E A TUTTI I PARLAMENTARI DEL M5S

BCE: TASSO AL 0,25%, MA SOLO PER BANCHIERI