-

-
La creazione ed il riciclaggio del denaro-fantasma invisibile ai bilanci bancari

giovedì 13 marzo 2014

L’ALBERO DELLA CUCCAGNA DELLE CARTE DI CREDITO

L’ALBERO DELLA CUCCAGNA DELLE CARTE DI CREDITO
Guadagni usurai sulla moneta-fantasma [1]
Postato il Martedì, 11 marzo @ 23:10:00 GMT di davide
http://www.comedonchisciotte.org/site/modules.php?name=News&file=article&sid=13056
Economia
 cartecredito
DI ELLEN BROWN
Pagando ogni mese il saldo della vostra “carta di credito”, pensate che, usufruendo del "periodo di grazia senza interessi", state ottenendo del credito in modo gratuito. Ma, ovviamente, potreste aver usato la vostra “carta di credito”, al posto del denaro contante, al solo scopo di ottenere i punti del “frequent flier” [2] o per i “cash-back” [3].
Queste caratteristiche, seppur molto popolari, sono assolutamente fuorvianti. Anche quando il saldo viene pagato puntualmente, mese dopo mese, attraverso le “carte di credito” viene imposto agli utenti un costo enorme. Questo costo viene detratto, in un primo momento, dall’incasso del commerciante, ma poi viene trasferito agli utenti sotto forma di prezzi più elevati.
Visa e MasterCard caricano ai commercianti circa il 2% del valore di ogni transazione, mentre l’American Express impone oneri ancora più alti.

Questo costo potrebbe non sembrare molto alto. Ma se pensate che la maggior parte di questi saldi vengono liquidati mensilmente, significa che le banche ottengono il 2% o più su un prestito che dura in media solo 25 giorni. Il 2% di interesse per 25 giorni, significa che il rendimento è del 33,5% annuo [1.02^(365/25) – 1. Si tratta ovviamente un interesse composto, ndt].